La parodontologia si occupa della diagnosi e terapia delle malattie che interessano l’apparato parodontale (ovvero i tessuti di supporto del dente), costituito da gengiva, osso alveolare, legamento parodontale e cemento radicolare.

ildente

La Malattia Parodontale
E’ un processo degenerativo dell’apparato parodontale che, partendo da uno stato di infiammazione gengivale superficiale iniziale, si aggrava progressivamente fino a distruggere nelle forme più gravi, l’osso che supporta i denti.
La malattia parodontale comprende quindi la Gengivite e la Parodontite che sono le due malattie più comuni del parodonto , e forse le più comuni dell’uomo.

La Gengivite è un’infiammazione della gengiva ad eziologia essenzialmente batterica che interessa il parodonto marginale.
Segni precoci della malattia sono il sanguinamento, alterazione della forma e del colore (arrossamento) .

gengivite

 

La terapia consiste in detartrasi professionale e successivo mantenimento domiciliare con corretta igiene orale.
La Parodontite è un’infiammazione che coinvolge sia la gengiva che l’apparato profondo di sostegno del dente ,colpisce prevalentemente gli adulti e distrugge l’osso alveolare .
La terapia può prevede oltre alla detartrasi anche la chirurgia parodontale.
Essendo spesso indolore, può succedere che ci si accorga della malattia parodontale solo quando gengive e tessuto osseo sono seriamente compromessi: la malattia parodontale è, infatti, una delle cause più frequenti di perdita dei denti negli adulti.

sonda1 sonda2 sondarx

La recessione gengivale è uno spostamento in senso apicale del margine gengivale libero.
La causa più frequente è una errata manovra di igiene orale .
L’utilizzo di spazzolini a setole dure con movimenti diretti orizzontalmente traumatizza le zone più esposte cioè quelle a livello della regione canino-premolare e quelle vestibolari degli incisivi.
È di frequente riscontro una localizzazione nel settore sinistro per le persone destrimani e destro per le mancine.
Ciò è dovuto alla  comodità di spazzolamento che determina una maggior persistenza nel lato controlaterale all’arto utilizzato nelle manovre di igiene orale domiciliare.
Un bel sorriso è dato dall’ armonia tra denti e gengive.
Una recessione gengivale può quindi arrecare danni non solo funzionali ma anche estetici. Con le tecniche di chirurgia mucogengivale si riesce in molti casi a porre rimedio a tali  compromissioni.

reces1 reces3 reces2